• 1terme-aq.jpg
  • 2terme-sg.jpg
  • 3paesaggio.jpg
  • 4rapolano.jpg
  • 5serre.jpg
  • 6armaiolo.jpg
  • 7modanella.jpg
  • 8sangimignanello.jpg
  • 9acquaterme.jpg

TARI - Tassa sui Rifiuti

TASSA RIFIUTI – TARI 2021

Con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 46 del 29/06/2021 sono state approvate le tariffe e le scadenze per l’anno in corso.

prima rata: 30/09/2021

seconda rata: 15/12/2021

Riduzione TARI utenze domestiche sulla base delle soglie ISEE

Al fine di supportare le utenze domestiche viene applicata, limitatamente all’esercizio e alla tariffa TARI 2021, una riduzione/esenzione della tari in base alle soglie ISEE:

-  riduzione pari al 100% della tariffa annua per i titolari di utenze domestiche il cui reddito ISEE 2021 (redditi 2019) o quello corrente, in caso di perdita di lavoro o riduzione sostanziale del reddito, non superi la soglia di € 13.000,00.

-  riduzione pari al 50% della tariffa annua per i titolari di utenze domestiche il cui reddito ISEE 2021 (redditi 2019) o quello corrente, in caso di perdita di lavoro o riduzione sostanziale del reddito,  non superi la soglia di € 20.000,00.

Per usufruire della suddetta riduzione/esenzione, il contribuente sarà tenuto a presentare la relativa dichiarazione ISEE con annesso modulo di domanda sottostante entro il 30/09/2021 all’Ufficio del Protocollo del Comune di Rapolano Terme. Tale presentazione dovrà avvenire mezzo mail, posta certificata, posta ordinaria o raccomandata, o tramite consegna a mano. Le riduzioni/esenzioni saranno effettuate nei limiti dei relativi stanziamenti di bilancio stabiliti dall’ente; Nel caso di insufficienza delle risorse disponibili, sarà data la priorità alle domande che attesteranno l’ISEE più basso. In caso di trasmissione di domande oltre il termine del 31/08/2021 non sarà possibile procedere all’ applicazione delle suddette riduzioni/esenzioni.

MODELLO RICHIESTA RIDUZIONE ISEE UTENZE DOMESTICHE

Modello richiesta riduzione ISEE

 

Normativa:

La Legge n. 147/2013, art. 1 ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014 l'Imposta Unica Comunale (IUC), composta dell'Imposta Municipale Propria (IMU) di cui all'art. 13 del D.L. 6.12.2011, n. 201, convertito con modificazioni dalla L. 22.12.2011, n. 214, dalla Tassa sui Rifiuti (TARI) e dal Tributo per i Servizi Indivisibili (TASI).

In Virtù della citata legge n. 147/2013, dal 1 gennaio 2014, cessa di avere applicazione la TARES, fermi restando gli adempimenti connessi ai precedenti prelievi. Il comma 688 della legge di stabilità 2014, come modificato dal D.L. n. 16/2014, attribuisce ai comuni la facoltà di stabilire liberamente le scadenze e il numero delle rate TARI.

La Legge di Bilancio 2020 - Legge 27 dicembre 2019, n. 160, ha abrogato la IUC nella componente TASI mantenendo le componenti IMU e TARI.

La TARI è rimasta invariata.

Cosa è:

La TARI (Tassa sui Rifiuti) è il tributo destinato a finanziare i costi relativi al servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti urbani ed assimilati.

La TARI è dovuta da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani.

Il regolamento TARI è stato approvato dal Consiglio Comunale con Deliberazione n. 55 del 30.09.2014 e successivamente modificato, con decorrenza delle modifiche dal 01.01.2017, con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 63 del 30.11.2016 ed è scaricabile alla voce Regolamento TARI

REGOLAMENTO


NUOVO REGOLAMENTO TARI 2021

Regolamento sul compostaggio utenze domestiche